Venerdì 17 luglio 2020, ore 21.15

Corte di Palazzo Ragazzoni
(in caso di pioggia Teatro Zancanaro)

GENIUS. IL LEONARDO RITROVATO
Concerto Zerorchestra con proiezione

Evento organizzato dall’Ente Regionale Teatrale del Friuli Venezia Giulia in collaborazione con il Comune di Sacile

Zerorchestra musica Leonardo Da Vinci (1919)

film diretto a quattro mani dai registi Mario Corsi e Giulia Cassini-Rizzotto

LE MUSICHE
Musica originale “Leonardo nei secoli” composta da Paolo Furlani (direttore)
ed eseguite dalla Zerorchestra con:
Didier Ortolan clarinetto
Lorenzo Marcolina sax contralto
Francesco Bearzatti sax tenore
Luigi Vitale vibrafono
Luca Colussi percussioni
Romano Todesco contrabbasso

dall’Accademia Musicale Naonis di Pordenone
Lucia Clonfero violino
Davide Bertoni violino
Igor Dario viola
Alan Dario violoncello

e dall’Associazione per la Musica e la Danza antica a Venezia
Marco Rosa Salva flauti dolci
Davide Gazzato liuto
Marcello Alemanno viola da gamba

CENT’ANNI FA LEONARDO PER LA PRIMA VOLTA SULLO SCHERMO
Zerorchestra  ripropone un film muto – l’unico in realtà sopravvissuto – dedicato all’artista e scienziato: si tratta di Leonardo da Vinci, realizzato nel 1919 dalla casa di produzione romana Historica-film e diretto a quattro mani dai registi Mario Corsi e Giulia Cassini-Rizzotto.
La pellicola venne realizzata nel 1919 per celebrare i 400 anni della scomparsa di Leonardo e fino a pochi anni fa era ritenuta oramai perduta. Solo nel 1996, casualmente, è stata ritrovata nei magazzini della Cineteca Finlandese di Helsinki.
Ora grazie alla disponibilità della Cineteca Nazionale di Roma e alla fondamentale collaborazione della Cineteca del Friuli di Gemona questo film verrà riproposto con una nuova partitura musicale composta per l’occasione da Paolo Furlani e l’esecuzione dal vivo che vedrà coinvolti musicisti della Zerorchestra, dell’Accademia Musicale Naonis di Pordenone e dell’Associazione per la Musica e la Danza antica di Venezia.

Di sicuro interesse, invece, sono, senz’altro, le figure dei due registi del film: Mario Corsi e Giulia Cassini-Rizzotto. Del primo, sceneggiatore, regista, giornalista e commediografo, nato a Pistoia il 16 giugno 1882 e morto a Roma il 3 aprile 1954, va ricordata la sua attività nel cinema muto nel periodo 1917-1922 durante il quale scrisse e diresse una ventina di film. La pellicola da lui diretta che viene ricordata ancor oggi dagli studiosi è senz’altro Frate Sole realizzato nel 1918 con la collaborazione di Ugo Falena, geniale cineasta, autore di teatro, produttore.

Della seconda, Giulia Cassini Rizzotto, nata nel 1865 a Palermo, va innanzitutto rilevato che si tratta di una delle poche registe donne attive in Italia in quegli anni assieme a Elvira Notari, Lea Giunchi, Gemma Bellincioni, ecc..
Figlia dell’attore-drammaturgo dialettale Giuseppe Rizzotto esordì giovanissima nella compagnia paterna lavorando poi con importanti drammaturghi come Ruggero Ruggeri, Virgilio Talli, Ermete Zacconi e altri. Nel cinema recitò ruoli secondari in poco più di una ventina di film fino al 1923 presso la Latium Film, la Etna film, la Cines ed altre minori. I registi che l’anno diretta sono nomi importanti del cinema italiano: Carmine Gallone, Amleto Palermi, Enrico Guazzoni, Febo Mari. Fu anche regista di alcuni film, cosa peraltro assai rara per una donna in quegli anni: Scugnì (1918), Leonardo da Vinci (1919) assieme a Mario Corsi, La piccola Manin e Senza sole (1920) e A mosca cieca (1921).

Biglietti: prezzo unico 5,00 euro

Le prenotazioni sono aperte da lunedì 6 luglio presso il Teatro Zancanaro con i seguenti orari: dal lunedì al venerdì dalle 15.00 alle 18.00.
La sera dello spettacolo la biglietteria rimarrà aperta fino alle 19.30.

Per consentire il reperimento dei dati per poter contattare il pubblico in caso di necessità, la prenotazione dovrà essere effettuata esclusivamente presso la biglietteria del Teatro Zancanaro o telefonicamente al numero 0434 780623.

Sarà necessario recarsi presso la biglietteria del Teatro a ritirare un tagliando con il posto assegnato entro le 19.30 della sera dello spettacolo.

Informazioni: info@teatrozancanaro.it